Sogniamo in grande

Imbarcare è solo l'inizio

INCREDIBILE EVENTO ASTRONOMICO IL 21/12/20

IL SOLSTIZIO D’INVERNO E LA STELLA DI NATALE


Quest’anno il solstizio d’inverno cadrà il 21 dicembre (ore 10.02 UTC), ma nello stesso giorno accadrà un altro evento davvero speciale e il cielo diventerà il teatro di questo spettacolo.

Vediamo prima però cosa succede in questo periodo dell’anno.




Sappiamo che il giorno del solstizio d’inverno (dal latino sol – sole e sistere – fermarsi) è il giorno più “corto” dell’anno: ci sono meno ore di luce perché i raggi del Sole arrivano sull’emisfero settentrionale con il maggiore angolo di inclinazione.


Ricordate che le stagioni non dipendono dalla vicinanza del Sole rispetto alla Terra, ma dall’inclinazione dei raggi solari, dalla porzione di Terra che riescono a coprire e con quanta intensità: in questo periodo dell’anno i raggi arrivano nell’emisfero settentrionale indeboliti e per minor tempo.




Fin dall’antichità questo giorno è celebrato come la vittoria della luce sulle tenebre: sembra quasi che il sole smetta di scendere rispetto all’equatore, dando l’impressione di fermarsi per poi ricominciare a donare più luce alla Terra, motivo per cui le giornate inizieranno ad allungarsi.



Ma qual è l’evento speciale di quest’anno?

Se avete osservato il cielo in questi giorni avrete notato che Giove e Saturno sono particolarmente vicini. I due pianeti continueranno ad avvicinarsi sempre di più formando la Grande Congiunzione: Giove, essendo più veloce di Saturno, lo raggiungerà proprio il 21 dicembre, per poi sorpassarlo.



Immagine di Star Walk.

Dalla Terra sembrerà di vedere un unico astro molto luminoso: la Stella di Natale.

La congiunzione tra i due pianeti sarà la più ravvicinata dal 1226 – quasi 800 anni fa – e la prossima non avverrà prima del 2080.

Il massimo avvicinamento si avrà alle 19.30 (orario italiano), ma a quell’ora saranno già tramontati sotto l’orizzonte. Di conseguenza vi consigliamo di osservali verso le ore 17.00, guardando verso sud-ovest. Non ci sarà nemmeno bisogno di un telescopio perché questa stella speciale sarà visibile anche ad occhio nudo.

Si narra che la Cometa di Betlemme - che guidò i magi - fosse la congiunzione tra Giove Saturno e Marte (avvenuta nel dicembre dell’anno 7 a.C).

Potrete anche godere dello spettacolo dell’Earthshinedella Luna (luce cinerea).



Foto di C. Zannelli

Questo fenomeno – spiegato per la prima volta da Leonardo Da Vinci - si può notare nella prima e nell’ultima fase lunare, quando è visibile solo uno spicchio illuminato: vedrete che un lieve bagliore illumina la parte oscura della Luna a causa della luce solare che riflettendosi sulla superficie terrestre illumina la parte oscurata del disco lunare.


Siamo vicini alla fine di quest’anno, che ha messo tutta l’umanità a dura prova. Speriamo che questa Stella di Natale sia di buon auspicio. Guardiamola come un segno di speranza.

Sfruttate questo periodo per crescere, cambiare prospettiva: si tratta della vostra vita e siete le uniche persone davvero in grado di cambiarla. Non serve cambiare il cielo sulla tua testa se le cose non vanno come vorresti, cambia solo la maniera di guardarlo, e vedrai che cambierai il mondo.

236 visualizzazioni0 commenti

© 2018 I marchi ed i Segni distintivi sono concessi in licenza